BENVENUTI NEL DIARIO DELLA LEGALITÀ

Il Ministro dell’Istruzione dell’Università e della Ricerca ha siglato, il 5 febbraio 2015, la carta d’intenti ”Educare alla legalità e alla deterrenza, al controllo e al contrasto dei fenomeni mafiosi e di criminalità organizzata“ con l’Associazione Nazionale Magistrati (ANM), con la Direzione Nazionale Antimafia (DNA) e con l’Autorità Nazionale Anticorruzione (ANAC). Successivamente, il 23 maggio 2015, ha siglato, alla presenza del Capo dello Stato a Palermo, la carta d’intenti “Educare alla giustizia e alla corresponsabilità nel rispetto dei diritti e dei doveri dei cittadini“ con il Consiglio Superiore della Magistratura (CSM).
Queste carte costituiscono un progetto prezioso che serve a dare continuità e rendere strutturale uno sforzo che le scuole stanno già facendo nel nostro Paese: quello di diffondere e rafforzare la cultura della cittadinanza e della legalità. Esse, inoltre, hanno lo scopo di incentivare e stabilizzare le iniziative tese a sensibilizzare gli studenti sui temi della lotta alla illegalità e, più specificamente, su quelli del contrasto alla criminalità organizzata e alla corruzione. Esse, inoltre, sono state siglate sul presupposto che i cambiamenti sociali, culturali, economici e le complessità che caratterizzano le società attuali hanno determinato processi di innovazione e trasformazione significativi dei sistemi educativi, rendendo necessario ridefinire il concetto stesso di cittadinanza, di legalità e di democrazia, riconoscendo e valorizzando il ruolo fondamentale della componente studentesca nella vita della scuola e della comunità e si propongono di favorire, anche attraverso l’uso di piattaforme digitali e social media, l’organizzazione di campagne informative e di predisporre strumenti multimediali sui temi della prevenzione e contrasto alla criminalità organizzata.
Inoltre, con l’entrata in vigore della Legge 107 del 13 luglio 2015, la cosiddetta Legge della Buona Scuola, sono stati individuati gli obiettivi formativi prioritari, funzionali alla realizzazione del Piano triennale dell’Offerta Formativa nello “sviluppo delle competenze in materia di cittadinanza attiva e democratica e di comportamenti responsabili ispirati alla conoscenza e al rispetto della legalità”.

COLLABORAZIONI ISTITUZIONALI